Iniziati i lavori per il completamento del Palasport. Il nuovo cavidotto elettrico libererà l’impianto dal generatore elettrico. Prevista anche la sistemazione dell’area adiacente

Il secondo Palasport del Lazio, con i suoi oltre 3mila posti a sedere, sta per completare sotto tutti gli aspetti la sua piena funzionalità in vista dell’avvio dei prossimi campionati di Serie A.

Sono iniziati ieri i lavori di completamento del Palazzetto dello Sport nell’area ex Nalco.

L’intervento, da completarsi entro 54 giorni, consiste nell’esecuzione di lavori di scavo per la posa del nuovo cavidotto elettrico che allaccerà il complesso sportivo alla cabina di media tensione Enel, esistente su viale delle Province. All’interno della struttura invece verrà realizzata una cabina di trasformazione in bassa tensione che consentirà di alimentare l’intero impianto sportivo liberandolo dalla dipendenza del gruppo elettrogeno.

L’intervento interesserà anche il parcheggio - area mercato antistante il palazzetto e, per evitare interferenze con le attività del mercato settimanale, sono state date disposizioni alla ditta affinché il mercoledì non siano svolti lavori nell'area occupata dai commercianti e che comunque prima dell'evento, siano liberate ed opportunatamente ripristinate le porzioni di pavimentazione interessati dai lavori di scavo.

“Con questi lavori – afferma l’assessore ai Lavori Pubblici, Patrizia Capitani – l’impianto sportivo, vanto per tutta la comunità di Cisterna, sarà ancora più funzionale ed efficiente. Inoltre costituisce un ulteriore attuazione del nostro programma di governo che prevede il completamento totale dell’importante struttura sportiva.

A questo proposito, oltre ai lavori per l’impianto elettrico, è in itinere l’istruttoria presso la Cassa Depositi e Prestiti per l’implementazione dell’impianto di trattamento per il gruppo di refrigerazione e per la sistemazione dello spazio circostante migliorando l’accesso diretto con la stazione ferroviaria”.

Cisterna di Latina, 5 luglio 2019