Convegno Azione Cattolica e Politiche Giovanili: I Giovani, chi sono, cosa vogliono

L'Azione Cattolica Italiana (ACI) in collaborazione con l'Assessorato alle Politiche Giovanili del Comune di Cisterna ha creato un questionario a scelta multipla rivolto ai giovani residenti nel Comune di Cisterna, appartenenti alla fascia d'età compresa tra i 15 e i 34 anni. L'obiettivo principale del questionario è stato quello di rilevare quali fossero i loro bisogni, le esigenze di vita e di fede per riuscire a coinvolgerli più attivamente all'interno dell'associazione, ma anche nella vita socio-politica del territorio. Il questionario, somministrato nei mesi di maggio e giugno 2006, comprende quattro aree che indagano rispettivamente: l'identità dei giovani, i loro valori, gli ideali, il tempo libero. Il campione analizzato comprende 307 soggetti e rappresenta il 3,3% della popolazione di Cisterna appartenente alla fascia d'età suddetta, calcolata in 9.288 persone in base ai dati ISTAT del 2005. Questo campione, nella sua composizione, risulta più che accettabile, in base al giudizio di un gruppo di esperti (uno statistico e alcuni sociologi) che hanno elaborato e interpretato i dati operando in modo totalmente gratuito alla finalità del progetto. I risultati del questionario sono stati presentati in un convegno dal titolo “I giovani di Cisterna: chi sono, cosa vogliono, dove vanno” che si è tenuto sabato 18 novembre alle ore 16 presso il Teatro Tres Tabernae di Cisterna. All'incontro sono intervenuti, oltre all'equipè di esperti che hanno elaborato e analizzato i dati (Dott. Sandro Maone, Dott.ssa Lorella Luzzitelli, Dott.Manolo Pizzoli, Dott. Valentino Mantini), due assistenti dell'Azione Cattolica Diocesana (Don Felice Accrocca e Don Gianpaolo Bigioni) e due psicologi clinici specializzati in tematiche adolescenziali (Dott. Luca Vallario e dott. Emanuele Cozzi), inoltre è stato presente l'Assessore alle Politiche Giovanili del Comune di Cisterna, l'Ing Marco Mazzoli. Il convegno ha voluto creare uno “spazio civile” in cui le speranze dei singoli individui possano acquistare una forma universale, nel confronto faticoso delle posizioni, per giungere ad una partecipazione e alla corresponsabilità del bene comune. In allegato l'opuscolo (in formato ZIP) con all'interno pubblicati i risultati del questionario. Cisterna di Latina, 20 novembre 2006