Comunicati Stampa
Ultimo aggiornamento: 11.24.08 11:43:09
COMUNICATO STAMPA


GRANDE SUCCESSO PER IL DEBUTTO DEL NUOVO "TRES TABERNAE".
DOPO 15 ANNI DI ASSENZA TORNA IL "CINEMA DEI PRETI" CON UN ESILARANTE GIOBBE COVATTA



Un esordio in grande stile per il teatro "Tres Tabernae" di Cisterna di Latina.
Ieri sera alle ore 21, la città di Cisterna, dopo 15 anni, ha ritrovato il suo cinema teatro all'interno delle opere parrocchiali.
La struttura, da tutti conosciuta come "Cinema dei Preti", era stata ceduta, come tutta l'area annessa, per realizzare due grandi strutture: il Palazzo dei Servizi e le cosiddette Opere Parrocchiali con la ricostruzione di una nuova sala da adibire a cinema e piccolo teatro.
Non senza difficoltà, finalmente, questo importante spazio è tornato alla comunità cisternese attraverso una convenzione stipulata dal Comune di Cisterna di Latina con la Parrocchia Santa Maria Assunta in Cielo.
Ieri sera, quindi, l'atteso debutto. Dopo il tradizionale taglio del nastro da parte del Sindaco Mauro Carturan e del Parroco Don Giancarlo Masci, il palco è stato inaugurato con un artista d'eccezione, il comico ed attore Giobbe Covatta con il suo nuovo spettacolo "Corsi e ricorsi ma non arrivai (il commosso viaggiatore)"
Ad una sala gremita di pubblico, Covatta ha proposto due intense ore di spettacolo, senza interruzioni e senza risparmiare nessuno con il suo umorismo che affronta i grandi temi dell'attualità suscitando contemporaneamente una risata ed una riflessione: il rapporto tra uomo e donna, l'istruzione scolastica, il confronto tra un bambino dell'Occidente ed uno del Terzo Mondo, fino a recitare il Cantico delle Creature di San Francesco ed una rivisitazione della Divina Commedia.
Tutto questo lungo un viaggio attraverso il tempo, affrontando le principali tappe storiche della vicenda umana nei secoli, dalla preistoria al medioevo, all'Islam ed alle crociate, con veloci paralleli alla politica dei giorni nostri ed alla guerra in Irak.
Giobbe ha analizzato in modo lucido e impietoso il costume e le debolezze umane, i modi di essere e di fare, i vizi e le virtù dell'umanità tutta che, purtroppo, non sembra avere imparato molto dalla propria storia, dalle proprie esplorazioni e dai propri errori.
Un Giobbe Covatta ironico anche dopo lo spettacolo sceso dal palco. "Esprimo le mie opinioni, nel modo meno noioso possibile - dice - e se qualcuno mi chiede che messaggi porti? Nessuno. E che faccio io? Il messaggero?".

Lo spettacolo di Giobbe Covatta, organizzato dal Comune di Cisterna di Latina, è stato patrocinato dalle Surfrigo International, AMA S.p.A., Assindustria di Latina, Enzo Petrianni S.r.l., Borelli Costruzioni S.r.l.

Cisterna di Latina, 25 marzo 2003