Comunicati Stampa
Ultimo aggiornamento: 11.24.08 11:43:12

OBBLIGO DI PULIZIA DELLE SIEPI, CUNETTE ED AREE INCOLTE. MULTE PER I TRASGRESSORI

Cisterna di Latina, 22 aprile 2002

Multe, e salate, per chi non provvedere alla cura e pulizia delle siepi, delle cunette e delle aree incolte in prossimità di strade pubbliche o nel centro urbano.

Ravvisata la necessità di provvedere alla prevenzione di incendi sui terreni, sulle strade comunali e vicinali, nonché alla radicale pulizia delle cunette necessari allo smaltimento delle acque meteoriche, stante l'imminenza della stagione estiva, in cui possono verificarsi pericoli derivanti da incendi dolosi o per autocombustione;

Con ordinanza n. 76 (consultabile al sito internet www.comune.cisterna-di-latina.latina.it nella sezione ordinanze ), il sindaco ha disposto ai proprietari dei terreni posti frontalmente alle strade comunali e vicinali o di aree incolte poste all'interno del centro urbano, di provvedere, entro il mese di aprile, all'esecuzione di una serie di lavori.

Si dovrà provvedere alla pulitura delle aree lasciate abbandonate, sgombrando le stesse da erbe, da rovi, da infestanti varie e da ogni qualsiasi titolo di materiale in grado di poter bruciare. Si dovrà, inoltre sistemare le siepi e le ripe dei fondi in modo da evitare il restringimento del piano viabile e l'ingombro delle cunette stradali, che dovranno avere una sistemazione sufficiente ad evitare incendi ed a favorire lo smaltimento delle acque meteoriche diluviali.

E' fatto obbligo di sistemare le siepi ed i reticolari di recinzioni ad una distanza non inferiore ai 50 centimetri dal ciglio interno delle cunette stradali, provvedendo all'allontanamento del materiale di risulta e lasciando pulita la sede stradale e le cunette. Dovranno essere rimossi nel più breve tempo possibile, alberi piantati nei terreni laterali o ramaglie di qualsiasi specie nonché detriti, pietrisco e fanghiglia, provenienti da stradoni o passaggi privati, quando per effetto di incendi, intemperie o per qualsiasi altra causa vengano a cadere, sul piano stradale.

Infine è obbligo provvedere a mantenere pulite ed efficienti le cunette poste frontalmente al lotto di proprietà, da arbusti e sterpaglie in modo da consentire il regolare deflusso delle acque meteoriche ed al fine di non limitare la visibilità al transito veicolare.

Qualora i proprietari possessori di terreni, non provvedano ad eseguire i citati lavori, sarà emessa a loro carico ingiunzione per l'esecuzione delle opere necessarie e saranno ritenuti responsabili di eventuali danni che si dovessero verificare in conseguenza della loro negligenza e per l'inosservanza della presente ordinanza o delle prescrizioni impartite.

In caso di inottemperanza si provvederà d'ufficio, addebitando ai soggetti obbligati le relative spese.

Le violazioni alla ordinanza sindacale comportano la sanzione amministrativa del pagamento di una somma da € 103,29 a € 413,16 come previsto dall'art. 29 del D.L. 30.04.1992 n.285.