Comunicati Stampa
Ultimo aggiornamento: 11.24.08 11:43:12

IL PREFETTO LA ROSA IN VISITA UFFICIALE A CISTERNA

Cisterna di Latina, 6 febbraio 2002
Visita ufficiale di Sua Eccellenza il Prefetto di Latina al Comune di Cisterna di Latina.

Questa mattina, alle ore 10,30, il Prefetto, Dott. Salvatore La Rosa, è giunto presso il Palazzo Municipale per una visita ufficiale. Annunciato da uno squillo di tromba, il Prefetto è stato accolto dal Sindaco Mauro Carturan, dagli Assessori e dai consiglieri comunali.

Dopo una breve visita al Palazzo Comunale, si è tenuta nell’Aula consiliare la cerimonia ufficiale introdotta dal Presidente del Consiglio Comunale, Ing. Quirino Mancini, il quale ha portato il saluto dell’intera assise ringraziando dell’ufficialità della visita e della disponibilità del Prefetto e del suo Capo Gabinetto, Dott. Antonio Reppucci, dimostrata nell’affrontare discussioni e dibattiti che hanno caratterizzato la recente vita amministrativa di Cisterna.

Hanno fatto seguito gli interventi di Alberto Filippi, di Umberto Salvatori e di Silla Tomassini.

Il Prefetto, Dott. La Rosa, ha ricordato i problemi di Cisterna che gli sono stati rappresentati a partire dalla delicata questione Good Year; inoltre ha ribadito il ruolo istituzionale della sua figura e la sua funzione improntata nello spirito di collaborazione ed in tal senso tutti gli interventi da parte dei consiglieri comunali hanno riconosciuto questa importante funzione finora svolta dal Prefetto nel tentare di avviare proficui rapporti di collaborazione e dialogo tra le parti.

Infine il Sindaco Carturan ha ringraziato il Prefetto ed i presenti e ha ripercorso le tappe dell’attività amministrativa fin qui svolta, oltre ad un breve accenno alla situazione politica locale che ancora una volta ha inteso chiarire.

Al termine della cerimonia, intorno alle ore 12, il Prefetto Dott. La Rosa ed il suo Capo di Gabinetto Dott. Reppucci, hanno fatto visita alle grotte ed alle sale affrescate di Palazzo Caetani e successivamente alla stazione dei Carabinieri, al Comando della Guardia di Finanza ed al Commissariato di Polizia.