COMUNICATO STAMPA

 

APPROVATO IL BILANCIO DI PREVISIONE 2001 E PLURIENNALE 2001-2003

 

Cisterna di Latina, 21 febbraio 2001

 

Approvato, tra i primissimi comuni in provincia di Latina e nel Lazio, il Bilancio di Previsione Anno 2001 e Bilancio Pluriennale 2001-2003.

Nonostante si sia proceduto ad una ulteriore proroga al 31 marzo del termine per la sua approvazione, nel Consiglio comunale dello scorso 8 febbraio è stato approvato questo importante strumento di gestione amministrativa e politica della città.

"L’approvazione del bilancio di previsione – afferma l’Assessore al Bilancio Gildo Di Candilo - rappresenta un momento di assoluta rilevanza tecnico-politica dell’attività dell’ente chiamato a dare risposte efficaci e tempestive alle esigenze e aspettative della collettività da amministrare. La natura autorizzatoria del bilancio consente al Consiglio comunale di tracciare gli indirizzi della struttura tecnica da attuare operativamente entro i limiti degli stanziamenti di spesa. Le nuove normative in tema di enti locali riducono al minimo possibile le gestioni improvvisate o d’urgenza".

"Le entrate ricorrenti previste per il 2001 indicano un decremento del 6,49% rispetto al 2000, mentre quasi il 50% delle entrate correnti deriva dalla fiscalità locale ed il 15% da altre categorie di entrata propria. Di rilevante importanza risulta il progressivo miglioramento dei sistemi di gestione dei tributi e delle altre entrate patrimoniali, in relazione al quale è da ritenersi obiettivo prioritario dell’amministrazione l’efficiente sistema di accertamento e gestione delle entrate con finalità di maggiore equità contributiva e miglioramento dei servizi.

Obiettivo primario risulta l’impiego delle risorse disponibili per investimenti che implementino e potenzino i servizi rivolti alla collettività: riduzione di un ulteriore 0,25 delle aliquote sulle prime abitazioni (già dal 2000 ridotta al 6 per mille contro l’aliquota ordinaria pari al 6,5 per mille) e mantenimento delle agevolazioni per le prime abitazioni di nuclei familiari aventi un numero di figli pari o superiore a 3 ovvero con presenza di gravi handicap attestati dalla Asl. Inoltre la continuazione di un’attenta gestione ordinaria ed attività di recupero dell’evasione dei tributi".

"Questo Comune – continua l’assessore – dal ’99 partecipa, con una quota pari al 15%, alla società mista Alco Srl con un buon rapporto qualità/costo rispetto al tradizionale servizio in economia. Le tariffe, tuttavia, hanno subito un leggero incremento dovuti agli oneri di discarica e all’aumento dell’inflazione oltre ai limiti programmati che, unitamente alla rivisitazione del regolamento di tassazione dei R.S.U., consentirà all’ente il progressivo raggiungimento di copertura del 95% del costo per l’anno 2001 del servizio, con l’obiettivo di integrale copertura entro l’ 1.1.2003".

Approvato anche il bilancio pluriennale 2001-2003.

"Nel programma triennale dei lavori pubblici, il bilancio pluriennale ha cercato di recepire le istanze del territorio provenienti dalle circoscrizioni amministrative e dagli organismi di rappresentanza della città. Tra le opere pubbliche di maggiore rilevanza ci sono la ristrutturazione dell’ex Cinema Luiselli, la strada di collegamento tra il quartiere San Valentino ed il Centro Urbano, la scuola polifunzionale nel quartiere San Valentino, il nuovo arredo urbano di Corso della Repubblica con marciapiedi che ininterrottamente collegheranno Cerciabella al cimitero attraversando longitudinalmente la città".