COMUNICATO STAMPA

 

CARNEVALE 2001: VIETATO IL LANCIO DI UOVA, ACQUA E FARINA

 

Cisterna di Latina, 16 febbraio 2001

 

Un carnevale di scherzi, risate, musiche e sfilate mascherate.

Inizia domenica prossima il 16° Carnevale Cisternese e proseguirà fino al 27 febbraio con tre giornate di sfilate, lungo il Corso della Repubblica, di gruppi mascherati e carri allegorici accompagnati dalla banda musicale "Città di Cisterna".

Parteciperanno le scuole San Basilio, Media Plinio, Volpi, Istituto Comprensivo, ed inoltre le contrade Cerciabella, via Provinciale per Latina, via Civitona, Castel Ginnetti, Doganella.

Quest’anno vuole essere il Carnevale del divertimento di tutti, e non solo di qualche scriteriato che, munito di uova, farina mescolata ad acqua, talco e simili sostanze imbrattanti si diverte (soltanto lui!) a lanciarli contro passanti o veicoli in transito.

Il Vice Sindaco Domenico Capitani ha, infatti, emesso ordinanza di divieto di gettare in luogo pubblico materiali imbrattanti ed il lancio di uova, e di acqua, farina contenuti in buste, palloncini gonfiabili ed altri simili contenitori, con lo scopo di imbrattare persone o veicoli in transito sulla pubblica via, ovvero spargerle sulla sede stradale.

L’addio al classico "gavettone" parte da oggi e si protrarrà fino al termine del Carnevale. Vigili Urbani, Carabinieri e Polizia sono chiamati, ciascuno per le proprie competenze, a far rispettare tale divieto.

Con quest’atto, quindi, si vuole garantire un Carnevale più sereno e civile a tutti coloro che, residenti e non, parteciperanno alle iniziative, organizzate dalla Pro Loco in collaborazione con l’Amministrazione Comunale, il cui apice è previsto per martedì 27 febbraio con la degustazione di frappe e castagnole, la premiazione del miglior carro e gruppo mascherato, il gran ballo in piazza.