COMUNICATO STAMPA

 

SUL TERMOVALORIZZATORE INTERVIENE L’ASSOCIAZIONE INDUSTRIALI.

IL PREFETTO SOLLECITA IL RILASCIO DEI PARERI.

ANNUNCIATA PER DOMANI LA REVOCA DELLA CONCESSIONE EDILIZIA

 

Cisterna di Latina, 12 febbraio 2001

 

Importante presa di posizione sulla questione termovalorizzatore da parte dell’Associazione Industriali di Latina che nei giorni scorsi ha inviato una nota al Presidente della Regione Lazio On. Francesco Storace, al Ministro dell’Ambiente On. Willer Bordon, al Ministro dell’Industria On. Enrico Letta.

Nella lettera del Presidente Assindustria di Latina, Franco Cesarini, si segnala "forte preoccupazione" per il fatto che l’iniziativa si colloca in contrasto con ogni criterio di compatibilità ambientale all'interno di un'area a consolidata vocazione agro-alimentare tale da costituire un distretto industriale alimentare frutto di investimenti, sinergie tra pubblico e privati, di sacrifici di molteplici operatori. Tutto questo, quindi, merita di essere difeso dai soggetti interessati, a partire dalle Istituzioni, per la salvaguardia dell’economia locale che anche di recente ha subito le conseguenze gravissime derivanti dalla cessazioni di iniziative produttive tra cui la Goodyear.

Dunque, un forte ed esplicito richiamo all’intervento da parte dei destinatari della lettera. L’Associazione, tuttavia, non si dice contraria all’impianto ma ritiene che debba trovare più conveniente ubicazione "ad evitare incidenze potenzialmente assai negative sulle attività economiche caratteristiche e caratterizzanti il territorio".

Oltre all’Associazione Industriali di Latina, altro atteso autorevole intervento sarebbe quello del Consorzio A.S.I. (Area Sviluppo Industriale) di Roma-Latina e del suo Presidente, Dott. Antonio Scarsella, ente chiamato a svolgere un ruolo determinante per la tutela dell’economia locale e dell’ambiente.

Anche il Prefetto, Dott. Salvatore La Rosa, al termine dell’incontro avuto venerdì scorso con il Sindaco Carturan si è impegnato personalmente affinché A.S.L. di Latina, Amministrazione Provinciale, Regione Lazio, Ministeri della Sanità, dell’Industria e dell’Ambiente rilascino il richiesto parere entro breve tempo.

Intanto è attesa per le 13 di domani, nonostante l’assenza del Sindaco attualmente all’estero, da parte del Dirigente dell’Area Tecnica e Tecnico-Manutentiva, ing.Buttarelli, o in difetto dall’Amministrazione comunale, l’atto di revoca della concessione edilizia per la costruzione dell’impianto come da intimazione deliberata con atto di consiglio comunale lo scorso 8 febbraio.

 

IL VICE SINDACO

Domenico Capitani