COMUNICATO STAMPA

VERSO IL FALLIMENTO LA TRASFORMAZIONE IN S.P.A. DELLA AL.CO.

PARTE IL PROGETTO DI UNA SOCIETA’ MISTA TUTTA CISTERNESE

 

Cisterna di Latina, 29 dicembre 2000

 

E’ ad un passo dal fallimento il progetto di trasformazione in S.p.A. della Società Mista Al.Co.

Il progetto è stato avviato già da tempo e da almeno due mesi tutto è pronto sul tavolo del notaio. Tuttavia le vicende politiche ed amministrative del Comune di Cori, che insieme a quello di Cisterna, Sermoneta ed alla società privata M.A.D. detiene parte delle quote societarie, hanno paralizzato l’avviato processo di trasformazione fino all’imminente naufragio del progetto.

I motivi sono legati alle note vicende di avvicendamento alla guida del paese lepino ed alla conseguente situazione di stallo creatasi all’interno del consiglio di amministrazione della ditta Al.Co. con consiglieri nominati dalla passata amministrazione comunale corese ed il nuovo sindaco in carica, Tommaso Bianchi.

Da circa sei mesi si attende, dunque, un chiarimento che a tutt’oggi non è giunto.

Della questione, il Sindaco di Cisterna, Mauro Carturan, ha investito il Prefetto di Latina il quale ha convocato un’apposita riunione svolta ieri sera.

Presenti il Prefetto Salvatore La Rosa, il Vice Prefetto Antonio Reppucci, i Sindaci Mauro Carturan, Antonio Scarsella, Tommaso Bianchi, il Vice Segretario del Comune di Cisterna Luciano Leonardi, il Presidente del Consiglio di Amministrazione della Al.Co. Luigi Sellaroli, il Presidente del Collegio Sindacale dell’Al.Co. Giuseppe Di Giorgi, l’Amministratore della Al.Co. Luigi Minutolo, il rappresentante della M.A.D. S.p.A. Giuseppe Traversa.

Infruttuoso l’esito della riunione al termine della quale tutti sono rimasti nelle reciproche posizioni impedendo, quindi, il decollo dell’attesa Società per Azioni.

Per questi motivi, il Comune di Cisterna ha prorogato di quattro mesi il servizio alla ditta per la raccolta e spazzamento dei rifiuti solidi urbani.

Contestualmente, però, ha avviato le procedure per la costituzione di una propria Società Mista.

"Al mondo politico ed amministrativo corese – ha detto il Sindaco Mauro Carturan – di fatto la responsabilità del fallimento della trasformazione della Al.Co. in società per azioni.

La scelta di costituire una multiservizi a capitale misto, pubblico-privato, di Cisterna – continua - è determinata dalla decisione di non finire dentro ad una delle due grandi concentrazioni politiche che egemonizzano i gruppi economici delle società miste presenti in provincia di Latina".