COMUNICATO STAMPA

 

VIA ALLA VERIFICA SISTEMATICA DELLE POSIZIONI ICI ANNI 1993-98

30 GIORNI DI TEMPO PER RETTIFICARE O ANNULLARE L’ATTO NOTIFICATO

 

Cisterna di Latina, 21 dicembre 2000

 

Parte domani la verifica sistematica sull’I.C.I. per individuare eventuali evasori per gli anni 1993-1998.

Messi notificatori straordinari consegneranno gli avvisi di accertamento e liquidazione dell’imposta per le quote non versate, come risultato in seguito ad una verifica svolta dalla ditta Al.Co.

"L’imposta comunale sugli immobili - spiega l’Assessore alle Finanze e Bilancio, Gildo Di Candilo - rappresenta per i comuni il tributo più significativo non solo per ciò che concerne l’entità del gettito, ma anche e soprattutto per la qualità dei poteri esercitabili per perseguire obiettivi di equità fiscale. Per tale ragione questa amministrazione, in adempimento alle disposizioni di cui all’art. 11 del D. Lgs. 504/92, ha intrapreso l’attività di verifica di tutti gli immobili posseduti nel comune di Cisterna da ciascun contribuente relativamente a ciascun anno di riferimento".

La verifica, inoltre, consentirà di quantificare l’ammontare dell’imposta dovuta e la tempestività dei versamenti effettuati in sede di autoliquidazione.

"Tale attività - continua l’Assessore - è stata intrapresa in quanto al Comune spetta, oltre che riscuotere, anche liquidare ed accertare l’imposta, nella forma e nelle modalità previste dal D. Lgs. 504/92. La legge 23 dicembre 1999, n. 488 (legge finanziaria 2000) ha inoltre introdotto importanti innovazioni in materia di ICI fissando al 31 dicembre 2000 il termine per la notificazione di avvisi di accertamento e liquidazione relativamente ai periodi di imposta 1993 – 1998. E’ per tale ragione che questa amministrazione, in adempimento delle disposizioni di legge non ha potuto e non può ulteriormente temporeggiare e rinviare i termini per gli accertamenti".

Già a partire da domani, quindi, i contribuenti del comune di Cisterna di Latina riceveranno, per mezzo di messi notificatori, gli avvisi di accertamento e liquidazione per l’imposta non versata in fase di autoliquidazione negli anni passati.

Qualora venissero riscontrati errori nella predisposizione degli atti notificati, il contribuente, entro 30 giorni dalla notifica, potrà richiedere la rettifica o l’annullamento dell’atto errato direttamente agli sportelli dell’ufficio ICI sito presso il Palazzo dei Servizi sito in via Zanella n. 2 (Lunedì, Mercoledì e Venerdì dalle 9 alle 13 e il Martedì e Giovedì dalle 15,30 alle 17,30).

"Nell’attività di verifica - evidenzia Di Candilo - particolare attenzione merita l’individuazione del valore delle aree edificabili costituito da "quello in comune commercio al 1° gennaio dell’anno di imposizione" (art. 5, comma 5, del D. Lgs. 504/92) che risulta man mano decrescente a seconda che si tratti di aree per la quale è stata rilasciata la concessione edilizia, di area priva di concessione non compresa in un piano particolareggiato, di area compresa soltanto in un pianto regolatore generale".